International Security Forum 2020

Breviario Mediterraneo

Cooperazione e/o competizione in quello che fu il MARE NOSTRUM

Gli eventi saranno disponibile dal vivo e successivamente on-demand sul sito ufficiale e nella pagina Facebook dell’Associazione 11 Settembre.
Gli spettatori potranno assistere all’incontro in diretta e, tramite il loro profilo facebook, porre delle domande ai relatori.

Venerdì 12 giugno h. 17.00

KURDISTAN, UN TERRITORIO “NELLA” FRONTIERA. Turchia, Iraq, Siria, Iran e i labili confini che nessun atlante sancisce.

L’entità Kurdistan non esiste, forse perché le sue genti intendono valorizzare una gestione confederale dei territori, senza modifiche di confini sullo sfondo di una diaspora transnazionale. Per contrappeso i limiti territoriali tra Turchia, Iraq, Siria, Iran e lo stesso Kurdistan entità autonoma sono labili al pari di qualunque accordo di pace.

Interviene:
Dott.ssa Antonella De Biasi – giornalista. Curatrice del libro “Curdi”, Rosemberg & Sellier 2019, studia da anni la questione curda e il Medio Oriente con particolare attenzione al ruolo delle minoranze e degli attori non statali.

Guida la conversazione:
Gen. B. (ris) Francesco Ippoliti per Associazione Culturale 11 Settembre.

International Security Forum 2020: Kurdistan, un territorio "nella" frontiera

International Security Forum 2020: Kurdistan, un territorio "nella" frontieraL’entità Kurdistan non esiste, forse perché le sue genti intendono valorizzare una gestione confederale dei territori, senza modifiche di confini sullo sfondo di una diaspora transnazionale. Per contrappeso i limiti territoriali tra Turchia, Iraq, Siria, Iran e lo stesso Kurdistan entità autonoma sono labili al pari di qualunque accordo di pace.Interviene: Dott.ssa Antonella De Biasi – giornalista.Curatrice del libro "Curdi", Rosenberg & Sellier 2018, studia da anni la questione curda e il Medio Oriente con particolare attenzione al ruolo delle minoranze e degli attori non statali.Guida la conversazione:Gen. B. Francesco Ippoliti per Associazione Culturale 11 Settembre.

Pubblicato da Associazione Culturale 11 Settembre su Venerdì 12 giugno 2020

Venerdì 5 giugno h. 17.00 / 19.30

L’OCCIDENTE SUL TITANIC
Orizzonti geopolitici

A partire dagli anni Ottanta del secolo scorso, l’ordine internazionale liberale è stato progressivamente sostituito dall’ordine globale neoliberale e il vascello sul quale l’Occidente si era imbarcato dopo la fine della seconda guerra mondiale è stato portato fuori rotta.

Interviene:
Prof. Vittorio Emanuele Parsi – Professore ordinario di Relazioni Internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Autore di “Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale”, Il Mulino 2018. A partire dalle tesi del suo libro, l’Autore illustrerà le quattro facce dell’iceberg pronte ad affondare il Titanic dell’Occidente, schiacciato tra populismo e tecnocrazia e destinato ad un inesorabile declino.

Guida la conversazione:
Gen. C.A. Enrico Pino per Associazione Culturale 11 Settembre.

International Security Forum 2020 – L'Occidente sul Titanic

International Security Forum 2020 – L'occidente sul Titanic – Orizzonti GeopoliticiA partire dagli anni Ottanta del secolo scorso, l'ordine internazionale liberale è stato progressivamente sostituito dall'ordine globale neoliberale e il vascello sul quale l'Occidente si era imbarcato dopo la fine della seconda guerra mondiale è stato portato fuori rotta.Interviene: Prof. Vittorio Emanuele Parsi, professore ordinario di Relazioni Internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.Autore di "Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale", Il Mulino 2018. A partire dalle tesi del suo libro, l’Autore illustrerà le quattro facce dell’iceberg pronte ad affondare il Titanic dell’Occidente, schiacciato tra populismo e tecnocrazia e destinato ad un inesorabile declino.Guida la conversazione:Gen. C.A. Enrico Pino per Associazione Culturale 11 Settembre.

Pubblicato da Associazione Culturale 11 Settembre su Venerdì 5 giugno 2020

Venerdì 29 maggio h. 17.00 / 19.30

ASSETTO GEOPOLITICO DEL MEDITERRANEO ALLARGATO Tavola rotonda

Le potenze globali Usa, Russia, Cina sono tutte presenti nel Mediterraneo, dove perseguono scopi di leadership politica ed economica. Altri protagonisti, come Turchia e Iran, sgomitano per acquisire una posizione dominante. L’Unione Europea reagisce in ordine sparso senza una strategia comune che valorizzi la sua autorevolezza. In questo contesto variegato per interessi ed ambizioni, l’Italia deve giocare una partita fondamentale per il proprio futuro.

Presentazione e coordinamento:
Dott. Ubaldo Alifuoco – Presidente Associazione Culturale 11 Settembre

Intervengono:
Dott. Andrew Spannaus – Analista Politico
Dott. Fabrizio W. Luciolli – Presidente del Comitato Atlantico Italiano
Gen. Marco Bertolini – Generale C.A. attualmente Presidente dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia

International Security Forum 2020 –

International Security Forum 2020Assetto geopolitico del Mediterraneo allargatoTavola rotondaLe potenze globali Usa, Russia, Cina sono tutte presenti nel Mediterraneo, dove perseguono scopi di leadership politica ed economica. Altri protagonisti, come Turchia e Iran, sgomitano per acquisire una posizione dominante. L’Unione Europea reagisce in ordine sparso senza una strategia comune che valorizzi la sua autorevolezza. In questo contesto variegato per interessi ed ambizioni, l’Italia deve giocare una partita fondamentale per il proprio futuro.Presentazione e coordinamento:Dott. Ubaldo Alifuoco – Presidente Associazione Culturale 11 SettembreIntervengono:Dott. Andrew Spannaus – Analista politicoDott. Fabrizio W. Luciolli – Presidente del Comitato Atlantico ItalianoGen. C.A. Marco Bertolini – Presidente dell'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia

Pubblicato da Associazione Culturale 11 Settembre su Venerdì 29 maggio 2020

29 maggio 2020

5 giugno 2020

12 giugno 2020